LOMBARDIA: INCONTRO SU "IMPRENDITORIA FEMMINILE E RISO BIOLOGICO"


Imprenditoria femminile e riso biologico a Rovasenda 21 Maggio 2019

L'alzarsi in volo di una cicogna mentre osservavamo le campagne della Cascina Teglio è stato il segno dell'armonia che abbiamo vissuto in questa giornata di scambio di saperi con le risicoltrici a Rovasenda .

Maria Paola di Rovasenda, Cristiana Sartori e Stefania Goio ci hanno raccontato come producono riso biologico con il contributo tecnico di Rosalia Caimo Duc.Due aziende a Rovasenda e due in Lomellina, condotte da donne che hanno messo in comune la loro esperienza e sperimentano tecniche seguite in campo dall'Università degli studi di Milano. Collaborazione e scelta di metodologie che dipendono da tanti fattori e variabili, la struttura del terreno, la disponibilità di acqua, le condizioni ambientali e climatiche, le rotazioni colturali, la presenza di erbe spontanee, le attrezzature meccaniche e soprattutto la squadra di lavoro. Così ci tiene a presentarcela Maria Paola, una donna appassionata che ci ha trasmesso una grande sensibilità e amore per la terra che ha ereditato da una storica famiglia e che ci ha accompagnato al termine della giornata nella visita del Castello di Rovasenda. Produrre bio vuol dire adattare le scelte agronomiche alle risposte che la terra dà e osservare la natura assecondandola, una filosofia di vita che comunque arricchisce il patrimonio culturale di chi si cimenta in questa impresa. Un ringraziamento a tutte le associate e in particolare a Claudia Sorlini, Presidente della Casa dell'agricoltura, a Matilde Ferretto, e Valentina Anzoise della facoltà Bicocca che hanno condiviso con noi la visita alla Cascina Teglio.

Renata Lovati 

Visite: 533