8 MARZO. BASILICATA: LE IMPRENDITRICI AGRICOLE PROTAGONISTE DEL NUOVO PATTO


Si è tenuto, in occasione dell’8 marzo, presso la sede della Cia a Potenza un incontro, organizzato dall’Associazione Donne in Campo sul tema: insieme da protagoniste per fare la nostra parte nelnuovo Patto tra agricoltura e società lucana.

La multifunzionalità dell’agricoltura e la salvaguardia ambientale e della biodiversità rendono il ruolo delle donne imprenditrici sempre più importante per lo sviluppo e l’innovazione in agricoltura.

Se in Italia un’azienda agricola su tre è condotta da donne, in Basilicata tale percentuale si attesta al 43,90(dati relativi alle aziende che presentano domanda Pac).

L’incontro è stato una occasione di conoscenza reciproca e di confronto tra le imprenditrici agricole lucane, il mondo dell’Università e della ricerca ed il mondo dell’informazione, per la definizione di strategie di sostegno alla qualificazione professionale e al miglioramento della imprenditorialità nel settore eper aprire un confronto sulle potenzialità che lapresenza femminile in agricoltura può esprimere.

Il 2007 costituisce il primo anno del nuovo periodo di programmazione della politica di coesione e sviluppo rurale. Le politiche sono state riorientate in modo da contribuire sempre più agli obiettivi fissati a Lisbona e a promuovere in tal modo la crescita economica, la produttività e la creazione di impegni. E’ necessario sfruttare pienamente il potenziale dei fondi in quanto catalizzatori delle politiche di parità di genere.

"Abbiamo voluto questa iniziativa -ha affermato Donato Di Stefano, Presidente della CIA Basilicata- per guardare al futuro dell'agricoltura lucana. Un'agricoltura che sempre più si tinge di rosa. Una bella conquista, ma ora più che mai abbiamo l'opportunità di valorizzare al meglio il nostro lavoro. L'approvazione del nuovo Programma di sviluppo rurale (Psr) 2007-2013 rappresenta un'occasione unica per adottare una politica sincera ed efficace per tutte le donne ed i giovani che decidono di raccogliere la sfida e di impegnarsi in un settore difficile. Con il nuovo Psr saremo così in grado di sviluppare le potenzialità del comparto agricolo, scommettendo sui giovani, le donne, la qualità e l'eccellenza dei prodotti con progetti integrati e partendo dai bisogni e dalle vocazioni del territorio".

Nel corso dell’iniziativa, a cui sono intervenuti il vicepresidente regionale della Cia Paolo Carbone, Giuditta Lorusso, presidente dell’Associazione Donne in Campo di Basilicata, Giovanna Perruolo, segretaria della stessa Associazione lucana, è stata consegnata una “Targa” quale riconoscimento per il costante impegno profuso per l’affermazione delle ragioni delle donne e dell’agricoltura: la dottoressa Giovanna Laguardia, giornalista del “La Gazzetta del Mezzogiorno”, la dottoressa Annarita Rivelli, ricercatrice presso la Facoltà di Agraria dell’Università di Basilicata, e l’imprenditrice agricola Maria Stella Merlini.

Visite: 1162