A FIRENZE IN PIAZZA SANTA CROCE 8 MARZO 2009: L’ALTRA METà…DELLA TERRA


L’altra metà della terra toscana è tornata in piazza, domenica 8 marzo e le imprenditrici sono state protagoniste di un colorato mercatoin Piazza Santa Croce aFirenze, realizzatonell’ambito della giornata di mobilitazione dell’Associazione Donne in Campo-CIA nelle piazze italiane,per affermare il valore dell’imprenditoria femminile in agricoltura. Al Mercato in Piazza Santa Croce hanno partecipato 30 imprenditrici provenienti da tutta la Toscana, che hanno presentato le loro migliori produzioni agricole: vino, olio, salumi, formaggi, verdura di stagione, miele, confetture, gelatine e novità anche il latte fresco, grazie alla presenza di un'allevatrice senese che si è attrezzata per la distribuzione itinerante del latte. Inoltre, durante ilmercato, è stato distribuito il Decalogo per la spesa quotidiana sostenibile, realizzato dalla Rete delle Donne per la Biodiversità, edito da Arsia. Rete nella quale Donne in Campo Toscana non solo è presente, macontribuisce attivamente nella realizzazione delle varie iniziative.

Le donne dell’Associazione Donne in Campo, in occasione della mobilitazione nazionale dell’8 marzo, riaffermano con forza il principio della “diversità come valore” e sono contro l’omologazione, come donne, perché portatrici di diversità di genere, come produttrici agricole, per l’affermazione della ricchezza della biodiversità e dell’infinita varietà dei prodotti alimentari e trasformati, patrimonio dell’umanità. Esse ritengono necessario proporre, con il proprio esempio, una pluralità di modelli anche più a misura umana e più integrati nell’ambiente. Affermare diverse visioni del mondo, difendere e far rivivere, rinnovandole, le tradizioni locali.

Visite: 964