DONNE IN CAMPO SICILIA: "LO STILE COOPERATIVO PER LO SVILUPPO DELL'AGRICOLTURA"


13/11/2023

A Licodia Eubea per la ''73ª GIORNATA DEL RINGRAZIAMENTO'' si è svolta in Parrocchia Matrice S.Margherita l'incontro "Lo stile cooperativo per lo sviluppo dell'agricoltura", tema scelto quest'anno dalla Conferenza Episcopale Italiana.

Dopo i saluti di benvenuto di Don Fabio Randello, Parrocco della Parrocchia Santa Margherita, animatore e promotore dell'iniziativa che ha coinvolto CIA, sono seguito i saluti istituzionali del sindaco del Comune di Licodia Eubea in provincia di Catania, Santo Randone, del Presidente del Consiglio Marco Alma e dell'Assessore all’Agricoltura Benedetto Interligi. A seguire i contributi e le esperienze della nostra dott.ssa Donatella Vanadia, Dirigente regionale Donne in Campo Sicilia che ha ribadito l'importanza svolta nel nostro Paese dall’agricoltura familiare, e come dopo il boom nel secondo dopoguerra grazie alla riforma agraria, ha portato i lavoratori, soprattutto in alcuni territori, a sentirsi corresponsabili dello sviluppo economico che ha favorito tutti, non poche volte scegliendo di mettere in atto lo stile cooperativo. In questo modo si promuove la rigenerazione economica nel settore agricolo e, allo stesso tempo, si coltiva insieme un rapporto diretto con i consumatori finali. Tale vicinanza tra produttori e consumatori, che può trarre forza dallo stile cooperativo, è un guadagno sociale e alimentare, oltre che economico, perché aumenta sia la fiducia nelle relazioni sia la qualità del cibo. 

Subito dopo Riccardo Randello, Presidente regionale Agia Sicilia che ha detto come i componenti dell’impresa dovrebbero essere consapevoli che la comunità nella quale operano rappresenta un bene per tutti e non una struttura che permette di soddisfare esclusivamente gli interessi personali di qualcuno. Solo tale consapevolezza può permettere di giungere alla costruzione di un’economia veramente al servizio dell’uomo e di elaborare un progetto di reale cooperazione tra le parti sociali. In Sicilia abbiamo esempi molto importanti e significativi che vanno in questa direzione, provenendo dall’attività che può riferirsi alle imprese cooperative, alle piccole e medie imprese, alle aziende artigianali e a quelle agricole a dimensione familiare. Dopo il dibattito con gli agricoltori, la chiusura di Don Fabio Randello che ha sottolineato come le semplificazioni di un’economia che vede tutto come competizione hanno portato talvolta a pensare che esista solo il modello di impresa privato contrapposto a quello pubblico. 

Gallery


Visite: 375