DONNE IN CAMPO TRENTINO PRESENTA LE “SCAMPAGNATE IN FATTORIA”!


Presentata alla stampa il programma 2012 dell’importante iniziativa Donne in Campo

Per il terzo anno consecutivo l’Associazione Donne in Campo Trentino svolge l'evento "Scampagnate in Fattoria" dove diverse aziende agricole collocate su tutto il territorio provinciale “aprono le porte ai cittadini". Un open day aziendale –afferma Chiara March Vicepresidente regionale- che trasforma la "scampagnata" o "gita domenicale" in vere e proprie giornate istruttive che sanno trasmettere la cultura del mondo contadino, la tutela del territorio e la conoscenza dei paesaggi.

In agricoltura – afferma la Presidente Donne in Campo Trentino Mara Baldo- le donne ci sono, contano e vogliono contare. Le troviamo specialmente in attività innovative come nell'agriturismo, nelle fattorie didattiche, nel settore biologico, nelle produzioni di nicchia, nella vitivinicoltura e nei piccoli allevamenti. Sanno di poter dare all'agricoltura un valore aggiunto fatto di creatività, fantasia, idee nuove e professionalità.

Alla presenza dell'Assessore all'agricoltura, foreste, turismo e promozione, Tiziano Mellini e delle Consigliere provinciali Sara Ferrari e Margherita Cogo, si è svolta quindi la presentazione alla stampa del programma dell’iniziativa “Scampagnate in fattoria”.

L'assessore Mellarini ha elogiato questa iniziativa come un'opportunità di valorizzazione dell'imprenditorialità femminile, attenta al consumatore attraverso il contatto diretto tra campagna e città.

L'iniziativa vuole essere occasione per promuovere il territorio rurale, valorizzando il prodotto agricolo come espressione della passione delle donne per la terra e ricostruendo il valore storico e culturale dei prodotti, per lungo tempo nascosto da una interminabile fila di intermediari; ma anche per promuovere la “filiera corta” come possibilità per produttore e consumatore di incontrarsi, avere un rapporto diretto, basato sul racconto dei prodotti, dei processi produttivi, delle culture territoriali e delle scelte professionali e di vita. In conclusione del suo intervento l'Assessore augura che l'iniziativa sia “veramente un successo perchè mi dà veramente soddisfazione e gratifica anche l'impegno che voi profondete proprio per questo comparto, che fa parte della storia, della cultura della tradizione della gente trentina. Oggi più che mai ha necessità di essere valorizzato."

Sono seguiti poi gli interventi della presidente e vice presidente di Donne in Campo Mara Baldo e Chiara March (di cui riportiamo il discorso integrale), le Consigliere Sara Ferrari e Margherita Cogo e la associata a Donne in Campo Emma Clauser, che aprirà le porte della sua azienda agricola ad aprile per la prima delle “Scampagnate” in programma.

Tutti i soggetti intervenuti sono stati concordi nel sottolineare che iniziative come quelle delle “Scampagnate in fattoria” sono importanti occasioni per valorizzare l'imprenditoria femminile in agricoltura, per consentire alle donne di avere quella visibilità che spesso manca, nonostante il forte impegno e la centralità della loro attività per il settore.

Intervento di Mara Baldo, presidente di Donne in Campo del Trentino

“Buongiono a tutte e a tutti, sono Mara Baldo e sono Presidente di Donne in Campo del Trentino. Prima di tutto volevo ringraziare l'Assessore all'agricoltura, foreste, turismo e promozione, Tiziano Mellini, le Consigliere provinciali Sara Ferrari e Margherita Cogo e tutte le donne dell'agricoltura qui presenti per l'opportunità che ci viene data di far conoscere la nostra associazione.

Donne in Campo è una associazione di persone senza fini di lucro promossa dalla Confederazione Italiana Agricoltori ed opera per sostenere e valorizzare la presenza femminile nel settore. La CIA ha agito in anticipo rispetto alle direttive europee che invitavano gli Stati membri a promuovere l'imprenditorialità al femminile e favorire le reti di donne.

In agricoltura le donne ci sono, contano e vogliono contare. Le troviamo specialmente in attività innovative come nell'agriturismo, nelle fattorie didattiche, nel settore biologico, nelle produzioni di nicchia, nella vitivinicoltura e nei piccoli allevamenti. Sanno di poter dare all'agricoltura un valore aggiunto fatto di creatività, fantasia, idee nuove e professionalità.

L'associazione esiste a livello nazionale, in Trentino è nata nel 2007.

Ricordiamo che a livello nazionale ci sono 538 mila imprenditrici agricole mentre in Trentino circa 1.200, il 14% del totale. Le imprese “in rosa” resistono alla crisi economica. Nell'ultimo anno infatti le titolare donne di aziende individuali sono rimaste stabili in valore percentuale, con una quota pari al 29,2% del totale dei titolari. In pratica, uno ogni tre imprenditori è donna.

Da notare inoltre come le imprese femminili si siano comportate in maniera nettamente migliore di quelle maschili: nel periodo più difficile della recente crisi economica, quello compreso tra giugno 2009 e giugno 2010, le prime sono cresciute del 2,1% a fronte di una crescita negativa (meno 0,4%) di quelle maschili. Un trend che viene confermato anche in agricoltura. (Rapporto Unioncamere).

Gli scopi dell'associazione Donne in Campo sono:

-valorizzare l’imprenditorialità ed il protagonismo femminile nelle imprese agricole e nel territorio rurale;

-migliorare la condizione della donna in agricoltura e nelle zone rurali;

-promuovere e sostenere tutte le iniziative volte a realizzare condizioni di pari opportunità tra uomini e donne;

-operare per adeguare la legislazione nazionale ed europea ai principi dell'equilibrio di genere tra donne e uomini;

-migliorare la professionalità delle imprenditrici e contribuire allo sviluppo delle loro imprese;

-operare una efficace azione di formazione, informazione, divulgazione ed assistenza tecnica alle imprenditrici agricole ed alle donne impegnate nel comparto agricolo;

-sviluppare le attività di vendita diretta e i mercati delle imprenditrici e delle donne dell'agricoltura;

-approfondire i problemi dell'imprenditoria femminile mediante studi, ricerche e lo sviluppo di opportune collaborazioni con enti di ricerca, istituti, ecc.;

-sviluppare intese e collaborazioni con le associazioni femminili del mondo agricolo, del mondo imprenditoriale, dei settori economico e sociale, con particolare riferimento a quelle delle piccole e medie imprese a livello territoriale, nazionale ed internazionale;

-promuovere iniziative legislative ed utilizzare le opportunità normative, progettuali e finanziarie esistenti, per raggiungere gli scopi statutari;

-rappresentare le istanze delle donne dell'agricoltura a tutti i livelli di partecipazione democratica.

Dal 2009 l'associazione ha registrato un simbolo: un papavero e una spiga. La spiga di grano è la vita, il papavero rosso è l'attenzione particolare al processo di produzione. L'intento è che questo logo diventi un segno identitario al femminile per rendere riconoscibile l'apporto delle donne nella produzione delle eccellenze dell'agroalimentare italiano e nella multifunzionalità, ambiti nelle quali le donne svolgono un ruolo fondamentale fornendo un contributo essenziale al progresso e alla qualità della vita nelle zone rurali.

L'associazione Donne in Campo del Trentino fa anche parte del Coordinamento Provinciale Imprenditoria Femminile, organo che si è costituito per rappresentare gli interessi generali delle aderenti in un quadro di utilità sociale e partecipare alla soluzione dei princiapli problemi della collettività.

In questa occasione vogliamo presentarvi le nostre “Scampagnate in fattoria”, nate per far conoscere ai consumatori e promuovere la qualità dei nostri prodotti, il territorio dai quali provengono, la loro cultura, i loro paesaggi”.

Intervento di Chiara March, vice-presidente di Donne in Campo del Trentino

Buon giorno,

questo è il terzo anno che vede realizzare l'evento "Scampagnate in Fattoria" dove sono coinvolte diverse aziende agricole collocate su tutto il territorio provinciale.

"Scampagnate in Fattoria" significa "aprire le porte ai cittadini", un open day aziendale che trasforma la "scampagnata" o "gita domenicale" in vere e proprie giornate istruttive che sanno trasmettere la cultura del mondo contadino, la tutela del territorio e la conoscenza dei paesaggi.

Parliamo di un percorso di conoscenza di una identità che l'impreditorialità femminile sa rinnovare attraverso questo suo tipico fare, aperto alle alleanze e alle collaborazioni. E' un "laboratorio" nel quale si coltiva un tessuto partecipativo che sviluppi con sempre maggior responsabilità la tutela del nostro territorio.

Come? Vi chiederete... bè, durante queste giornate i partecipanti hanno la possibilità di toccare con mano la realtà delle produzioni agricole al femminile, caratterizzate da una particolare cura, attenzione, senso del bello, affidabilità.

Noi Donne in Campo attraverso la didattica riusciamo a rendere "protagonisti del conoscere" i partecipanti alle scampagnate, avendo con loro un confronto diretto.

Il consumatore più attento sente infatti, la necessità di conoscere personalmente le modalità di produzione dei prodotti e chi li realizza.

Il tutto è possibile proporlo, grazie a questo "fare associazione", a questo "stare insieme" che ci permette di rinforzare i nostri legami imprenditoriali e amicali che diventano la forza di tutta la nostra attività didattica, fatta di laboratori artigianali del fare, visite guidate alla scoperta di piante o animali, conoscenza del paesaggio, evidenziando così non solo le produzioni agricole ma anche funzioni sociali, di servizio, di tutela di un Trentino da considerare come una realtà solida, anche in virtù delle scelte imprenditoriali che ricadono in ambito agricolo.

Noi ci sentiamo "custodi" di questa Terra, un "sentire" da trasmettere a tutti.

Per il 2012 le “Scampagnate” delle Donne in Campo sono ben 14 che si svolgeranno dal 15 aprile all'11 novembre.

Descrizione dell'iniziativa “Scampagnate in fattoria”

14 aziende agricole multifunzionali, lo spirito imprenditoriale di 14 agricoltrici, la creatività di 14 donne, la capacità di fare rete delle “colleghe” dell’agricoltura, tante e positive “cose” da dire alla comunità e in particolare alle nuove generazioni. Sono gli ingredienti di un modo del tutto innovativo di fare cultura del mondo agricolo: l’iniziativa si chiama “Scampagnate in fattoria” ed è in programma dal prossimo aprile fino ad ottobre nelle aziende agricole delle “Donne in Campo”.

Si tratta della terza edizione dell’iniziativa promossa da “Donne in Campo”, l’associazione affiliata alla CIA che sostiene la presenza e l’imprenditorialità femminile nel settore agricolo.

L’idea è quella di aprire le porte delle proprie aziende alla comunità per offrire una domenica in campagna a contatto con la natura: visitare un’azienda agricola, conoscere le piante, gli animali e la produzione, sperimentare nuovi modi di creare e divertirsi con quello che offre la terra.

Ogni domenica il programma è assicurato: giochi e attività di animazione didattica, laboratori artigianali del fare per bambini e adulti, visita guidata all’azienda agricola e anche il mercatino dei prodotti agricoli con uno slogan appositamente creato: “dalle terre delle Donne in Campo sapori da gustare”.

La caratteristica di queste aziende è proprio quella di essere multifunzionali ovvero di affiancare alla produzione primaria anche l’offerta di nuovi servizi di tipo culturale, sociale e ricreativo. “Pensiamo sia un opportunità per fare “cultura” del mondo agricolo, far conoscere da vicino le nostre aziende, avere un confronto diretto con i consumatori, promuovere direttamente la qualità dei nostri prodotti, il territorio, il paesaggio. Ma cultura è anche conoscenza di come lavoriamo, della storia degli uomini e delle donne che si dedicano all’agricoltura con passione e professionalità”.

È soprattutto ai giovani che si rivolgono e il modo che hanno scelto è quello coinvolgente del “fare esperienza”, cioè di dare la possibilità di immergersi per una giornata nel mondo contadino toccando con mano gli animali, le piante e l’affascinante “divenire” dei processi produttivi. L’obiettivo è che la comunità sia facilitata ad abbandonare vecchi stereotipi e a conoscere un settore dinamico, al passo con i tempi, nel quale le donne hanno prodotto e stanno producendo scenari innovativi ricchi di stimoli imprenditoriali.

Il link al sito Donne in Campo Trentino: http://donneincampo.cia.tn.it/

Allegati

pieghevole

Gallery


Visite: 1271