MARIA ANNUNZIATA BIZZARRI è LA NUOVA PRESIDENTE DONNE IN CAMPO TOSCANA


Il presidente Cia Toscana Pascucci: “Quattro aziende agricole toscane della Cia su dieci sono condotte da donne”. Le imprenditrici toscane: la burocrazia strozza le nostre aziende.

Quattro aziende agricole toscane della Cia su dieci sono condotte da donne, una percentuale che rispecchia la media toscana. Lo rivela Donne in Campo della Cia Toscana che ha svolto a Lastra a Signa (Fi), l’assemblea annuale, ed ha eletto con voto unanime la nuova presidente regionale, Maria Annunziata Bizzarri, imprenditrice della provincia di Lucca. Con la Bizzarri, che succede ad Anna Maria Dini, è stata eletta anche la nuova Giunta regionale che guiderà l’associazione per i prossimi quattro anni. Le Donne in Campo chiedono più reddito per le imprese agricole e meno burocrazia, per garantire più servizi alle famiglie e per il welfare, dall’infanzia agli anziani e disabili.

“Le donne dell’agricoltura – ha sottolineato la neo presidente Maria Annunziata Bizzarri – hanno la propensione a fare insieme e a confrontarsi. Questa è la nostra forza, ed è alla base della riuscita delle tante iniziative fatte e dei progetti da realizzare nel prossimo futuro. Futuro che vedrà ancora l’associazione impegnata nella crescita personale e professionale delle imprenditrici, nell’educazione alimentare e nel rapporto con i consumatori”.

La presidente uscente Anna Maria Dini ha tracciato il bilancio dei primi dieci anni di vita dell’associazione in Toscana, attraverso i progetti e il lavoro concluso nonché le iniziative avviate riscuotendo un caloroso e sentito ringraziamento da parte dell’affollata assemblea. All’iniziativa ha partecipato l’assessore regionale all’agricoltura Gianni Salvadori che ha avuto un concreto confronto con le imprenditrici presenti che oltre a presentare le loro aziende hanno messo in evidenza i problemi e le difficoltà delle imprese agricole ed in particolare hanno chiesto come snellire la burocrazia e come garantire un maggior reddito alle piccole e medie imprese.

“Significativa la crescita delle imprenditrici agricole sia nel settore agricolo sia all’interno dell’associazione – ha affermato il presidente di Cia Toscana Giordano Pascucci – esemplare che la percentuale del 40% degli iscritti alla Cia Toscana sia costituito da imprese al femminile”. L’assemblea è stata conclusadalla Presidente nazionale Donne in CampoMara Longhin, che ha presentato la situazione delle imprenditrici a livello nazionale, le richieste di Donne in Campo per sostenere le imprese femminili che con la loro creatività ed innovatività contribuiscono a mantenere le aziende in vita di fronte ad una crisi gravissima. “Le donne dell’agricoltura italiana” – ha affermato la Longhin – “ sono tra le principali artefici dei prodotti alimentari di eccellenza che fanno grande l’Italia e che tutto il mondo ci invidia. Noi agricoltrici ci batteremo con grande forza per difendere le nostre aziende, l’agricoltura italiana, il made in Italy alimentare, i territori e i paesaggi rurali del nostro Paese!”

Visite: 1099